Stilografica da Collezione – Dante Alighieri

Dedicata a Fernando Corona

Nella notte tra il 13 e il 14 settembre del 1321 moriva a Ravenna, città che lo aveva accolto negli ultimi anni del suo esilio e dove aveva concluso la stesura della sua Commedia che lo avrebbe reso celebre in tutto il mondo, Dante Alighieri, poeta, scrittore, uomo politico e padre della lingua italiana. Sono passati 700 anni da quel giorno ma la sua opera, attraverso la Divina Commedia e gli altri componimenti che ci ha lasciato, è più viva che mai e in tutto il mondo la sua figura viene studiata e celebrata da persone di ogni età.

Anche Firenze 1903 ha voluto rendere omaggio a questa figura immortale e sempre attuale della cultura italiana con una Stilografica da Collezione in Limited Edition di 50 esemplari numerati, prodotta artigianalmente nelle officine Visconti di Firenze.

Tra le novantadue illustrazioni giunte sino ad oggi Firenze 1903 si è ispirata a quella che Sandro Botticelli dedica al VI Canto del Paradiso che ha come protagonista l’imperatore Giustiniano. Il cielo di Mercurio è pieno di luci in cui risiedono le anime dei beati che sulla terra hanno avuto una certa celebrità. Una miriade di fiammelle orientate verso l’alto sono all’interno del cerchio che simboleggia il cielo e al centro si trovano Dante e la sua guida celeste per la Cantica del Paradiso, Beatrice, che con la sua immagine slanciata, si impone sulla figura del poeta e con la mano destra indica il cielo successivo.
Un’immagine di grande suggestione e di squisita fattura. Botticelli maestro della linea in questo disegno ci restituisce l’immagine simbolica del viaggio nell’aldilà compiuto attraverso le tre cantiche della Divina Commedia fino al raggiungimento delle sfere inaccessibili a cui viene condotto da una Beatrice così simile alla sua musa Simonetta Vespucci, la Venere celebrata quale ideale di bellezza nell’arte rinascimentale.

Un disegno che racchiude l’essenza dell’opera botticelliana, il segno
incisivo, la sapiente resa delle forme, l’efficacia narrativa e la capacità inventiva non riscontrabili in nessun altro artista del suo tempo.

Per questa Stilografica da Collezione Firenze 1903 ha scelto una resina dal colore blu tralucente con il decoro in Scrimshaw in argento. Il blu è il colore del cielo e della trascendenza, il colore dell’infinito, l’unico che poteva essere usato per rendere omaggio al viaggio nell’aldilà del sommo poeta con la Divina Commedia.

E ancora il blu è associato alla forma geometrica del cerchio, simbolo dell’eterno moto dello spirito, è il colore della conoscenza superiore e delle sfere inaccessibili, proprio dove Botticelli immortala Dante insieme alla guida celeste Beatrice-Venere. Abbinato al blu l’argento che illumina le tenebre e raggiunge la conoscenza.

La Stilografica Dante Alighieri è dedicata a Fernando Corona che, con la sua prematura scomparsa, nel 2020, ha lasciato un vuoto incolmabile nell’editoria e nella cultura italiana e in tutti coloro che lo hanno conosciuto e hanno apprezzato la sua opera innovatrice, ma nel rispetto della tradizione, il suo sguardo verso il futuro, precursore in ogni campo e soprattutto lo spirito di indipendenza che lo ha distinto per tutto il corso della sua esistenza.

Con affetto da Collezioni D’arte.

Caratteristiche tecniche

  • Casa produttrice: Visconti, special project per Firenze 1903
  • Tiratura: 50 esemplari numerati, la numerazione si trova sul fondello della stilografica
  • Finiture e decorazioni:Le finiture sono palladiate. Sul cappuccio è stata impresso il verso “E quindi uscimmo a riveder le stelle”, il celebre verso con il quale Dante abbandona la voragine infernale.
  • Clip: argento massiccio. La clip è personalizzata con il marchio di Firenze 1903.
  • Versione: stilografica con sistema di caricamento a doppio serbatoio  o Refill A40
  • La stilografica monta un pennino M in Oro 18KT ed il caricamento è con il sistema Power Filler a doppio serbatoio.
  • Garanzia: due anni

Richiedi ulteriori informazioni